Le crostatine nel giardino delle fragole

Queste piccole crostatine le faccio ogni volta che ritorna il tempo delle fragole è un piccolo rito di ben venuto alla primavera. Naturalmente si possono fare con qualsiasi tipo di frutta, ma le mie preferite sono queste: fragole rigorosamente italiane, pasta frolla fatta con vero burro e tanta crema pasticcera profumata al limone, fatta con un sacco di tuorli, di galline che razzolano libere e felici.

Ingredienti:

Per la pasta frolla: 450 g di farina 0 debole, 50 g di fecola di patate, 2 g di backing (lievito), 280 g di burro a temperatura ambiente, 140 g di zucchero, 100 g di tuorli (5 tuorli), 50 g di uova (1 uovo), sale q.b, una bacca di vaniglia, buccia di limone q.b.

Per la crema pasticcera al limone: 400 g di latte intero fresco, 100 g di panna fresca,150 g di tuorli (un tuorlo sono circa 20 g), 150 g di zucchero, 35 g di amido di mais,1/2 bacca di vaniglia, 8 g di scorza di limone grattugiata.

Procedimento:

Setacciare le farine per togliere eventuali impurità, rompere i grumi e arieggiare in modo da renderla più facilmente amalgamabile. Disporre su una spianatoia la farina a fontana, mescolare gli aromi e il sale allo zucchero. Al centro della farina mettere il burro e lo zucchero con gli aromi, nel più breve tempo possibile amalgamare il burro e lo zucchero con le mani fredde per non rischiare di fondere il burro. Aggiungere le uova una alla volta impastando velocemente e incorporando la farina. Quando l’impasto si sarà compattato, formare un panetto e avvolgerlo con della pellicola e riporlo in frigorifero per almeno 30 minuti prima dell’ utilizzo.1- Stendere la pasta con il mattarello e ricavare tanti dischetti con un coppapasta dentellato. 2- Posizionare i dischetti sugli stampini per crostatine e bucherellare molto bene la pasta frolla prima di infornarla a 180 °C per circa 15 minuti.

1-Montare i tuorli con lo zucchero (non lasciare mai i tuorli fermi a contatto con lo zucchero, si formerebbero dei piccoli grumetti). A sbattitura ultimata il colore è giallo pallido e non si notano granelli di zucchero. Aggiungere la vaniglia e a pioggia le farine già setacciate, mescolando bene per evitare grumi. Nel frattempo mettere a bollire il latte con la panna, raggiunto il bollore, unire al latte la montata di uova.2- Il battuto rimarrà in superficie senza toccare il fondo della pentola e così si eviterà che attacchi o bruci. Rimestare uniformemente con la frusta e cuocere per circa un minuto. Travasare immediatamente la crema in un altro contenitore immerso in acqua fredda e coprire con pellicola a contatto. Questo procedimento eviterà la formazione di una pellicina dovuta all’evaporazione dell’acqua. Conservare in frigo. Quando la crema è fredda stemperarla con una frusta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, a questo punto si può aggiungere la scorza di limone grattugiata. Procedere alla composizione delle crostatine: riempire il guscio di pasta frolla di crema pasticcera e decorare con fragole o frutta mista a piacere.

Con questa ricetta partecipo al contest “un anno di colazioni: le Crostate” di Letizia in Cucina in collaborazione FIMOra

BannerContest4

 

Potrebbe interessarti anche:

     

 

2 Comments

Rispondi a Letizia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.