Treccia alle mele e crema pasticcera

La treccia alle mele è uno dei tanti dolci che ho imparato a fare durante i corsi di pasticceria e tra tutti è forse quello che ho rifatto più spesso. Si tratta di un dolce veramente semplice, ma che riscuote sempre un gran successo; una treccia di pasta sfoglia, con un morbido ripieno di mele, crema pasticcera e pan di Spagna. Naturalmente se si desidera fare anche la pasta sfoglia le cose diventano un po’ più complicate, ma si può tranquillamente comprare e ottenere ottimi risultati. Volendo si può sostituire la crema pasticcera con marmellata di albicocche.

Ingredienti:

500 g di pasta sfoglia, 250 g di crema pasticcera, 200 g di pan di Spagna, 2 mele Renette, bagna al rum, 1 uovo, un po’ di panna fresca.

Ingredienti crema pasticcera: 400 g di latte intero fresco, 100 g di panna fresca, 150 g di tuorli (un tuorlo sono circa 20 g), 150 g di zucchero, 17 g di amido di mais, 17 g di farina 00, 1/2 bacca di vaniglia.

Ingredienti pan di Spagna: 250 g di uova (un uovo pesa circa 50 g), 175 g di zucchero, 150 g di farina debole, 50 g di fecola di patate, 1 bacca di vaniglia.

Ingredienti bagna al rum: 100 g di zucchero liquido al 70%, 100 g di acqua, 25 g di rum.

Procedimento:

Il mio consiglio è di preparare il pan di Spagna il giorno prima e congelarlo, in modo che sia più facile tagliare delle fette sottili e si possa conservare a lungo anche per altre preparazioni. Stendere la sfogli di uno spessore di circa 2 mm, dando una forma rettangolare, 1- al centro stendere una striscia di crema pasticcera, sopra alla crema posizionare delle fette sottili di pan di Spagna e bagnarle con della bagna al rum, 2- ancora crema pasticcera e per ultime le fette delle mele. 3- Ora si può chiudere la sfoglia dando una forma a treccia. 4- Spennellare la treccia con un composto di uovo sbattuto e poca panna, infornare il dolce a 180 °C per circa 30 minuti. Terminata la cottura aspettare che la treccia si raffreddi e spennellarla con della gelatina.

Potrebbe interessarti anche :

millefoglie

<a href=”http://www.bloglovin.com/blog/12063873/?claim=63rnwv2t582″>Follow my blog with Bloglovin</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.