Charlotte ai frutti rossi

 

a char

La charlotte è un dolce strepitoso, composto da un ripieno cremoso, circondato da una corona di savoiardi e generalmente guarnito da frutta fresca. Il nome Charlotte è sicuramente francese, anche se le origini di questa torta non sono chiare, tra le ipotesi più accreditate c’è quella di alcuni studiosi che trovano un certo legame tra la torta Charlotte e la regina Charlotte, moglie di Giorgio lll che regnò in Inghilterra tra la fine del Settecento e i primi dell’Ottocento. Questa è una delle mie torte preferite e per questo motivo, la voglio portare virtualmente a Jessica per il secondo compleanno del suo blog.

a char3

Questa mia versione della Charlotte è una libera interpretazione di una ricetta di Luca Montersino.

a char1

Ingredienti per una tortiera da 25 cm di diametro:

  • per il biscotto charlotte: 270 g di albume, 250 g di zucchero semolato, 180 g di tuorli, 250 g di farina debole
  • per la ganache: 250 g di cioccolato bianco, 250 g di purea di lamponi
  • per la bagna al limoncello: 100 g di zucchero liquido al 70%, 100 g di acqua, 40 g di limoncello.
  • per la finitura: 250 g di crema pasticcera, 250 g di panna, 200 g di frutti rossi a scelta.

 

Procedimento:

  • Preparare il biscotto charlotte: scaldare l’albume con lo zucchero in un tegamino, girando con una frustina fino ad arrivare a 40-42 C°. Trasferire il composto in planetaria e montarlo a neve ferma. Sbattere un po’ i tuorli con una frustina e unirli agli albumi, unire per ultima anche la farina setacciata, facendo attenzione a non smontare l’impasto.1-2- Preparare una leccarda da forno rivestita di carta forno e con una sacca da pasticcere a bocchetta liscia riempita di impasto, formare delle righe una accanto all’altra e dopo averle spolverizzate di zucchero a velo, infornarle a 220 C° per 5-6 minuti. Con l’impasto rimanente cuocere anche due dischi di biscotto
  • Preparare la ganache: scaldare al microonde metà della polpa di lamponi e quando è calda aggiungere il cioccolato a sciogliere, poi unire i restanti lamponi.
  • Preparare la bagna: versare in un tegame prima l’acqua e poi lo zucchero, far sciogliere il composto fino a raggiungere gli 85 ° C, a questo punto lo sciroppo è pronto, attendere che intiepidisca un’po prima di aggiungere la restante acqua e il limoncello.
  • Preparare un anello d’acciaio, posizionarlo sopra un foglio di carta forno e foderare il bordo interno con dell’acetato o della pellicola. 3- A questo punto tagliare una striscia di biscotto, un centimetro più bassa dell’anello e foderarne il bordo, sul fondo posizionare un disco di biscotto. Bagnare con lo sciroppo solo il fondo.
  • Preparare la crema chantilly unendo la panna montata con la crema pasticcera, poi versarne una metà sulla base della torta e sopra ancora la ganache al cioccolato bianco, più un altro disco di biscotto, premere leggermente e rinzuppare con la bagna. Finire con la crema chantilly e rasare bene la superficie con una spatola
  • Mettere la torta in congelatore per almeno due ore, dopodiché sformare il dolce e decorarlo con spuntoni di crema chantilly e frutta fresca. Attendere un ora prima di servire la torta perché si scongeli.

Con questa ricetta ho vinto il contest del blog di Jessica “In mou veritas

 

Grazie per essere passata/o sul mio blog, mi piacerebbe se tu mi lasciassi un commento, un consiglio o anche un semplice saluto, qui sotto

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.