Se vado a Parigi porto le Coupelle con gelato e frutti di bosco caldi

logo-negro[1]

Tribù Golosa, in collaborazione con 750 grammes primo sito di ricette francese e organizzatore del Salon du Blog Culinaire in Francia, presentano il Paris Food Trip: un evento culinario internazionale conviviale, che si terrà a Parigi il 13, 14 e 15 giugno 2014. Per questa occasione Tribù Golosa, sta cercando l’ambasciatore culinario che rappresenterà l’Italia a Parigi. Ora dovrei convincere lo staff di Tribù Golosa che sono io il miglior candidato da portare in Francia; potrei dire che sono bravissima a fare i dolci, che sono preparatissima ad affrontare una giuria così prestigiosa, oppure che sono aperta a nuove esperienze culinarie o semplicemente che ho il vestito giusto per l’occasione! Ma tutto mi sembra troppo banale o già sentito e allora mi limiterò a spiegarvi il mio concetto di cucina. La cucina per me è passione, ma anche determinazione e sacrificio. Insegna a non arrendersi e a non mollare di fronte alle difficoltà e alle prime delusioni. Se anche voi condividete questo concetto, scegliete me. Ma se non vi ho ancora convinti leggete questo dialogo, potrei averlo detto io: “Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e,  una torna a casa  e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” (Meryl Streep  – dal film “Julie & Julia”)

logoP

Ed ora veniamo a ciò che porterei a Parigi per rappresentare l’Italia, ma naturalmente un gelato, un cremosissimo fiordilatte alla ricotta di pecora artigianale, adagiato in croccanti coupelle e accompagnato dalla piacevole sensazione dei frutti di bosco caldi.

coupelle2

Ingredienti :

Per le coupelle: 2 albumi, 125 g di zucchero, 50 g di burro fuso, 125 g di farina.

Per il gelato fiordilatte: 200 g di latte fresco intero alta qualità, 70 g di panna fresca, 100 g di ricotta di pecora, 80 g di zucchero di canna bianco, una punta di cucchiaino di farina di carruba (si trova in negozi biologici o in drogherie), 2 cucchiaini di latte in polvere, i semini di mezza bacca di vaniglia.

Per i frutti di bosco: 250 g di frutti di bosco misti, 3 cucchiai di zucchero a velo, il succo di mezzo limone.

Procedimento:

Preparare le coupelle: mescolare gli albumi allo zucchero, unire il burro fuso e da ultima la farina, girare con una frustina in modo da ottenere un composto omogeneo. 1-  Prendere una cucchiaiata di composto e con l’aiuto di una spatolina o di un cucchiaio formare dei dischi molto sottili, su una placca foderata di carta da forno. Passare i dischi in forno a 180 °C per circa 5 minuti, fino a quando risulteranno dorati. 2- Sfornarli e, mentre sono ancora caldi, adagiarli modellandoli sopra dei bicchieri rovesciati in modo che raffreddandosi ne prendano la forma. Le coupelle si possono conservare per giorni in scatole di latta.

Preparare il gelato: in un pentolino portare quasi a bollore il latte con la panna (non superare gli 80 °C), a questo punto unire la ricotta di pecora, lo zucchero, la vaniglia, la farina di carruba (si usa per mantenere il gelato più cremoso), il latte in polvere e frullare molto bene con il frullatore ad immersione. Lasciare riposare la miscela in frigorifero per circa 2 ore, trascorso questo tempo, versare il composto nella gelatiera a mantecare.

Preparare i frutti di bosco: mettere a scaldare i frutti di bosco in un pentolino antiaderente, con il succo del limone e lo zucchero senza farli bollire. Adagiare i frutti di bosco sopra il gelato, dentro le coupelle e servire subito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.